Osteria Artaj: “ritagliatevi” una pausa In

postato in: food, Giornalismo | 0

ristorante artaj-parma-chiara-marando

I parmigiani doc lo sanno, gli “Artaj” sono i ritagli, quelle rimanenze della lavorazione artigianale, siano esse di pasta, stoffa, pelletteria o altre attività eseguite ancora manualmente. Sono quegli scampoli che raccontano la storia di una produzione fatta a regola d’arte, ma anche una fonte di nuove creazioni. Mai buttarli senza prima pensarci.

E poi sono anche un’idea, minuti di tempo che ci si può concedere per staccare la spina e godere dei piccoli piaceri che la vita sa regalare, anche culinari. Da questo prende il nome e la filosofia l’Osteria “Artaj”, dalla volontà di regalare momenti goderecci e di riscoperta di sapori genuini che seguono il ritmo delle stagioni.

ristorante artaj-parma-chiara-marando

Loro sono ristoratori per passione che amano la cucina, l’ospitalità, quella un po’ casalinga ma ricercata di chi porta in tavola prodotti particolari e desidera trasmetterne le caratteristiche. Nel menù non mancano i piatti più tradizionali ma spiccano proposte più interessanti preparate con ingredienti semplici che richiamano il territorio e creano piacevoli giochi si sapore.

ristorante artaj-parma-chiara-marando

Ed è così che la Vellutata di zucca si arricchisce con crostini fragranti ed una croccante tempura di porri, oppure che un piatto di Gnocchi trova il suo condimento con passato di carote, cavolo romano saltato e pancetta; le Costine di maiale poi, laccate con miele e paprika, scoppiano di gusto inondando il palato di una sapida soddisfazione,

Certo, non fatevi mancare l’acqua in tavola perché sarà importante pulirvi la bocca tra una portata e l’altra, pena una certa arsura, piccolo prezzo da pagare per un pasto goloso.

ristorante artaj-parma-chiara-marando

Fatevi consigliare nella scelta del vino, vedrete la soddisfazione negli occhi dell’oste che vi spiegherà le diverse peculiarità di ogni bottiglia, etichette scelte tra le aziende del territorio e vitigni noti a livello italiano.

Quello con le realtà locali è un legame saldo nella selezione delle materie prime, una ricerca che si ferma su prodotti provenienti da aziende agricole di Parma e Provincia: tutti gli impasti sono lavorati con le farine macinate a pietra di “Pederzani”, le uova biologiche provengono dal “Podere Cristina”, le carni allevate sulle montagne dell’Appennino e le verdure da “Podere Stuard” ed “Azienda Agricola La Bergamina”.

 

Osteria Artaj

Stradello San Girolamo, 19/a

43121 Parma PR

Tel. 0521 572077

 

Articolo scritto e pubblicato su Gazzetta dell’Emilia.it

Lascia un commento